Lettera aperta ai Wikipediani

Chiarimenti sulle interazioni tra questo canale e le Briciole. Il ruolo dell'autore di questo post e gli intenti sottesi al post "Wikipedia: attacco all'enciclopedia libera?".

Questo è il primo e ultimo post di chiarimenti che dedico alle incomprensioni di lettura riguardanti il post Wikipedia: attacco all'enciclopedia libera. Si tratta di una lettera aperta senza diritto di replica indirizzata ai wikipediani che non avrei mai pensato di scrivere, ma che dopo un commento inserito nel flame di un articolo pubblicato sulle Briciole mi trovo in diritto e dovere di scrivere. Mi riferisco ad un abstract di uno dei commenti di Jollyroger che dimostra come è prassi comune scrivere di cose che non si conoscono (o che non si leggono):

  • utente:Jollyroger said...
    "... E' la seconda volta (il primo si intitolava "attacco a wikipedia... simpatico!). Certo, è un argomento che attrae molta gente. I wikipediani intervengono per difendersi, poi c'è chi vuole per forza trovare qualcosa di marcio in un progetto "troppo bello per essere vero". Insomma, fa audience. ..."

Il primo si intitolava "attacco a wikipedia"? Sulle Briciole o sull'Intruder non è mai stato pubblicato un articolo con questo titolo. Per esclusione ritengo che si parli del post pubblicato sull'Intruder e ritengo anche che ancora una volta si sia omessa la lettura del punto interrogativo in chiusura titolo, concentrandosi sulla parola "attacco". Il titolo era un punto di domanda. Sui contenuti dell'iniziativa se ne è parlato nel post che tutti hanno capito e letto come doveva essere letto tranne quei wikipediani che hanno alzato gli scudi tra i para occhi comuni a chi parte in difensiva di fronte ad attacchi inesistenti. Ripropongo in sintesi qui il progetto/idea espresso nel post "Wikipedia: attacco all'enciclopedia libera?": perché tutto questo affannarsi a dimostrare l'inaffidabilità di Wikipedia? Perché ora, quando finalmente Wikipedia si sta imponendo come vero standard d'"informazione encliclopedica"? Cosa dicono Microsoft e l'Enciclopedia birtannica a riguardo? Punto. Il post ha quindi tre letture: non si capisce, si capisce e si fa finta di non aver capito, si capisce. Tre letture, ma deve essere letto prima di giudicare perché in questo caso il word-of-maouth (passaparola) non funziona. Grazie.

Briciole e Alessandro Mirri:

Il progetto Briciole di Net Marketing è un'idea di Fabrizio Pivari di cui l'autore di questo post è co-amministratore limitatamente ad alcuni incarichi. In sintesi: se io qui scrivo X e riporto nelle Briciole, non significa che è Fabrizio Pivari ad aver riportato X o ad aver avvallato il commento Y dell'autore. E viceversa. A quanto pare la politica di gestione e diffusione di articoli via blog non è ancora riuscita a divenire parte della cultura internet di diverse persone.

Insomma fa audience:

Cosa fa audience? Parlare di Wikipedia? E perché? Per inseguire visibilità? A che scopo? Ragazzi, toglietevi i para occhi ed eliminate prese di posizione "a precindere". Nessuno è nemico di nessuno e nessuno vuole sfruttare nessuno. S'inserisce un link a Wikipedia o ad un argomento correlato quando è necessario o quando ci sono discussioni interessanti a riguardo. Wikipedia è il vostro ombelico del mondo, non il mio. Oggi c'è, domani non c'è: non m'interessa. Se poi pensate che basti un link ad una risorsa presente in Wikipedia per dare una spinta all'indicizzazione di una pagina web... avete ancora molto da imparare.