Turismo 2.0 : aggregatori, social e servizi integrati per guardare avanti, oltre la crisi

Il 2011 è stato il primo anno in cui il Mercato del Turismo ha ottenuto importanti conferme riguardo le voci che attestano la sua uscita dalla crisi. Studi di settore, aziende e operatori sono tutti concordi nell'individuare il secondo semestre del 2011 come punto di svolta per un futuro scevro dal fantasma di una crisi che ha condizionato i progetti del biennio 2009 2010.

Come confermato da report periodici commissionati ad agenzie specializzate, se il Mercato del Turismo è riuscito a mantenersi "in attivo" grande merito va riconosciuto al Turismo online (già alla fine del 2010) che ha permesso di coprire situazioni altrimenti difficili, garantendo un adeguato ritorno dell'investimento a fronte di un'attività decisa a servire utenze last-minute e business dedicated. Gli operatori sono tornati a puntare sulla qualità dell'offerta e su proposte più orientate al Made in Italy, presi a modello di una "nuova mentalità" nel fare e proporre affari. Le strategie vincenti del biennio critico sono tutte fondate sull'utilizzo concreto e smaliziato di Internet:


  • Aggregatori di Notizie
  • Social network
  • offerte di servizi integrati

Ogni offerta proposta è stata costruita mettendo il Cliente al centro del progetto di vendita, però, non come utente fruitore finale ma come "partner di affari" a cui lasciare il compito di "guidare" il piano business proposto dall'azienda. L'azienda, al contrario, ha creato un piano operativo "all'impronta": capace di adeguarsi alle richieste del cliente, a volte anticipandole proprio grazie a un monitoraggio costante dei flussi informativi e promozionali dell'osservatorio per eccellenza: Facebook.

Le aziende che non sono riuscite ad adeguarsi - o che non hanno voluto farlo preferendo non rischiare un riassetto anche parziale della loro attività - si sono trascinate passive lamentando la crisi e chiedendo una soluzione esterna (statale nella sua invasività) per tutelare il loro mercato e il loro diritto a fare affari.


[ Daniele Antoniani ] .. Eventi, workshop, convegni, studi su feedback, analisi e sondaggi su commissione: tutti a cercare la risposta a un problema che nel corso dei mesi si è trasformato più in un approccio di forma che di sostanza. Il peggiore effetto di una crisi è quello che induce i titolari di attività a chiudersi a riccio per difendere il loro mercatino. Quando facevo parte del team marketing del misterioso Badoo - ora non c'è più nessuno del team iniziale - in casa madre (la "sala di controllo" era in Russia a Mosca) una delle crisi del momento era quella della community spagnola scesa in piazza per dimostrare contro i cambiamenti del network che tra l'altro era pure accusato di spam. Il network non reagisce ma preferisce investire per "appianare" lo scontento ? strategia sbagliata. Il network entra attivamente in rete, difendendo la sua scelta ma anche il suo diritto a non essere diffamato da informazioni di parte ? L'investimento che rende alla lunga. In realtà poi si è scelta inizialmente la strategia che segue il motto "bene o male, l'importante è che ne parlano" e solo in seguito quando le acque si calmarono, una strategia di PR per rafforzare il brand ..
da Crisi del Mercato ? I Fantasmi fanno comodo !
The Intruder News, 21 Giugno 2011

Questa crisi ora (come già prometteva il primo trimestre del 2011) non c'è più e problematiche derivanti dal "futuro incerto" non devono più essere considerate a scusanti o palliativi di supporto conveniente all'avvallo dei documenti programmatici di convenienza. Lo sappiamo bene noi di NewsTurismo.it (NT) e lo sanno bene anche da FAS ITALIA - brand coideatore del progetto NT. L' A.D. di FAS ITALIA, Stefano Mandò, ha definito questo periodo fondamentale per dare una scossa definitiva al mercato e verificare la risposta e la reattività di tutto il settore ad uscire dall'ombra della crisi: "La stagione estiva è il primo esame e le Festività della seconda metà dell'anno devono essere il momento in cui potremo dire noi tutti, Operatori di Settore, che la crisi è archiviata definitivamente".


[ N.d.R. ] Newsturismo.it è attualmente in fase beta. Accessibile al pubblico, il suo layout e l'organizzazione dei dati sono in restyling così come la proposta dei contenuti formattati per una veloce e facile consultazione online. Il sito web dedicato alle notizie sul Turismo dalla parte delle strutture ricettive attive sul settore vacanziero, eventi e congressi, fa parte di un progetto di servizi dedicati all'online delle strutture alberghiere che include anche l'attività di Iocisonostato.it - promessa web community in stile 2.0. Entrambi i progetti, poi, sono solo una parte degli strumenti, dei servizi e delle attività proposte da FAS ITALIA e dai suoi partner che saranno poi tutti riassunti nel sito proponente e aggregante www.serviziperalberghi.it

Presentando Newsturismo.it anche come parte integrante dei servizi FAS ITALIA rivolti alle strutture ricettive italiane - cosa che è per unione d'intenti e obiettivi di tutte le Parti chiamate in causa - l'Azienda toscana (emergente nei settori Forniture per Alberghi e Forniture per Ristoranti in area Mercato del Turismo) definisce  il suo valore aggiunto alle strutture alberghiere: "i Servizi on-line di FAS ITALIA hanno l'intenzione di offrire una copertura globale alle esigenze di ogni singola struttura ricettiva". Servizi che partono dalla partnership annunciata con Evols per la Suite Figaro - piattaforma per la gestione avanzata del booking alberghiero per le strutture ricettive, ma che non si esauriscono in quei termini: "Figaro è solo una delle proposte FAS ITALIA per la stagione estiva" - spiegano dall'azienda toscana - "I Servizi FAS ITALIA includono oltre alla comparazione prezzi e all'analisi delle tariffe: social network, veicolazione news, idee e planning per promuovere una struttura ricettiva".