Questa Agenzia Immobiliare Collabora: un'iniziativa culturale con dedica a tutte le agenzie italiane

Un adesivo per sottolineare la voglia di cambiare, l'esigenza di un nuovo approccio al mercato e la voglia di tornare ad essere propositivi verso il cliente finale. Geolocalizzazione, condivisone d'informazioni e una carta di servizi per fornire ai clienti venditori ed acquirenti una rapida ed efficace soluzione a specifiche esigenze immobiliari. Un'iniziativa che nasce e si evolve su una direttrice puramente culturale, completamente debrandizzata e gratuita con dedica diretta a tutti gli Agenti Immobiliari italiani. Questa Agenzia Collabora.

Come vanno gli affari ? Potrebbero andare meglio? Colpa della crisi? Ma tu come i tuoi colleghi non stai tirando i remi in barca, giusto? Anche perché sappiamo tutti che la tempesta non passerà in fretta. Hai letto l'ultima analisi di settore? Ieri al telegiornale hanno parlato della situazione degli immobili italiani, hai saputo? Quei dati divulgati trovano corrispondenze nella tua attività quotidiana? "A volte", ci rispondiamo perché

  • Il mercato sta cambiando a causa della crisi;
  • Il cambiamento è in atto dal 2007, partiva dal settore dei mutui americani;
  • la causa non è il tuo settore, non è il tuo collega, non sei tu;
  • Il problema è globale, ogni mercato di riferimento ha la sua bolla scatenante;
  • tutti noi stiamo reagendo, nel farlo contribuiamo a modificare i nostri punti di riferimento.
Il cliente finale è il punto di riferimento di ogni mercato. Sono le sue abitudini sociali, le scelte che fa per rispondere agli stimoli economici e finanziari che arrivano dall'esterno, che determinano la profondità e il valore del cambiamento. Un cliente che stenta a fidarsi dei suoi referenti tradizionali a causa delle difficoltà del momento, cercherà degli strumenti più idonei oppure si limiterà ad attendere tempi migliori per una contingenza di fatti e situazioni al di fuori del suo controllo.

Nell'Immobiliare un cliente che stenta a relazionarsi con un'agenzia si confronta con nuovi "referenti" grazie ai social media: Facebook, Twitter, Linkedin in risposta alla carta stampata, agli scoop televisivi dell'ultima ora sulle tendenze del mattone. Il cliente si sente "improvvisamente" solo e cerca alternative ma se sapesse che:


  • l’agenzia immobiliare a cui rivolgersi non è un’isola ?
  • la sua proprietà verrà trattata in una rete di relazioni immobiliari spontanee tra più agenzie che collaborano per soddisfare la sua richiesta ?
  • rivolgendosi a una rete franchising alla fine il suo mandato potrebbe essere soddisfatto da agenzie che fino a ieri erano tra i competitori più acerrimi di quella rete ?

Il progetto | Vantaggi per il cliente finale | Scarica il kit | Richiedi il Kit agenzie in formato cartaceo
Per favorire la libera condivisione tra agenzie immobiliari, con l'obiettivo di fornire ai clienti venditori ed acquirenti una rapida ed efficace soluzione alla propria esigenza immobiliare attraverso l’utilizzo di nuovi e più performanti servizi, grazie alla collaborazione. Geolocalizzarsi nel rapporto con le altre agenzie per creare business più performante e concreto.
L'adesivo Questa Agenzia Collabora è il manifesto culturale che risponde al cliente finale e che Condivisione Immobiliare dedica a tutte le agenzie e a tutti gli agenti immobiliari italiani. Identifica un nuovo approccio al mercato, quello della condivisione immobiliare in cui il tema dominante è la collaborazione piuttosto che la competizione tra/di portfolio d’agenzie. E' un ideale raccontato dal Multiple Listing Service (MLS), dalla disintermediazione, dai primi veri investimenti nell’ Active Finder italiano, dalla stessa concezione di Agente Immobiliare 2.0 così come raccontata nel libro di Luca Gramaccioni, da quei Nativi Digitali verso cui le agenzie iniziano a guardare con interesse perché il concetto "se non sei in Rete non esisti", ispirato e forzato dalla capillarità di internet, non è altro che l’espressione di esigenze sociali con cui ogni persona interagisce continuamente nella sua quotidianità: là dove è il passaparola che forza una reazione, che definisce una reputazione, che alimenta o disattende aspettative.



Questa Agenzia Collabora è l’agenzia immobiliare che ammicca al competitor: "non limitarti a guardare gli immobili che ho in lista, affacciati e valutiamo possibilità e opportunità di fare business insieme. Le nostre agenzie hanno un solo obiettivo, quello di soddisfare il cliente finale. Facciamolo collaborando, il tempo dei competitors è finito". L'adesivo è la dedica di Condivisione Immobiliare alle agenzie immobiliari. Per Te (Agenzia) che hai un immobile in portfolio che non riesci a vendere. Per Te (Agenzia) che hai un acquirente ma non riesci a trovare una proprietà adeguata alle richieste del tuo cliente. Tu (Agenzia) che  Collabori sei protagonista di un processo culturale volto a un'evoluzione della professione dell'agente immobiliare: le nuove esigenze di mercato cambiano il ruolo dell'agente da mediatore a consulente per qualsiasi esigenza immobiliare dei propri clienti, sia in caso di mandato di vendita sia in caso di richieste di acquisto.


[ N.d.R. ] dall' Intruder del 23 Settembre 2011: [ .. ] Oggi, un' Agente immobiliare quello che fa è cercare di mettere in portafoglio per la sua agenzia il maggior numero di proprietà appetibili per poi riempire la sezione Offerte e promuoverla con gli strumenti sociali più performanti. Lo fa ogni giorno e nel farlo diventa il terzo incomodo del rapporto Domanda e Offerta. Questo rapporto ha bisogno solo di un ponte di raccordo, ricettivo all'esigenza del Mercato di riferimento e capace di lavorare su ogni possibile margine variabile perché è preparato (Hunter) e ha gli strumenti (Active) per farlo. L'Agente è il Piazzista, il Consulente è il ponte. La condivisione immobiliare è la chiave che media il concetto di ricerca con quello di vendita sulla falsa riga di quanto fa ogni giorno un'operatore finanziario conto terzi che, alla fine, è il professionista che cerca chi ha capitali da investire su un bene immobile: consulenza prima di (verso le) firme in calce. L'offerta è l'unica cosa che non manca. Crisi o non crisi, è la domanda che deve essere soddisfatta. [ .. ]
Voglio precisare di nuovo che tutto questo, l'intera iniziativa è di carattere puramente culturale, completamente debrandizzata. L'obiettivo è tutto nella volontà di dimostrare che gli Agenti Immobiliari italiani sono pronti per un processo di cambiamento e di evoluzione che il mercato ci richiede per voce dei clienti finali che lo definiscono. 

L'esigenza di cambiamento avvertita qui in Italia è uno standard europeo apprezzato e consolidato. Ci stiamo arrivando per strade diverse: franchising, associazioni di categoria, attività indipendenti in risposta a una "richiesta" che arriva dal basso, proposta dagli agenti immobiliari e dai loro clienti. L'adesivo è il "leader" che mancava per stimolare la voglia di cambiamento italiana, "facendo cultura" trasversale sul mercato immobiliare per esprimere un sentiment. Un "leader" del genere non può che essere debrandizzato per dare risonanza al dialogo ininterrotto che tra social ed eventi coinvolge sempre più agenti immobiliari interessati all'idea di MLS/collaborazione/condivisione e che, fino ad ora, nessuno è riuscito a standardizzare.

Questa Agenzia Collabora: "Professionalità, eccellenza dei servizi offerti, collaborazione, condivisione delle informazioni, efficienza ed efficacia, non sono più optional, in un panorama definito da continui cambiamenti ed evoluzioni sociali e soprattutto tecnologiche".

Ho presentato ufficialmente l'adesivo durante l'evento di Salerno, organizzato con il supporto del collegio FIAIP della Provincia, anteprima del tour 2012 che porterà il tema della condivisione immobiliare in molte città italiane. L'adesivo è una sfida per rinnovarci e innovare senza perdere contatto con le tradizioni e i tratti costitutivi del nostro mercato: "Sviluppare un modello di business capace di considerare la tecnologia come un alleato e non come uno strumento lasciato a sé stesso. Puntare sull'interattività per prendere il meglio offerto dalla disintermediazione immobiliare. Queste sono solo alcune delle chiavi di lettura del futuro del Mercato Immobiliare italiano".