Il turismo alberghiero che cura il dettaglio: le nuove vecchie esigenze dell'ospitalità

Federalberghi, Rimini Horeca Expo (RHEX), Fas Italia, Breakfast Point - società agente di Fas Italia in alcune zone del Nord e Centro Italia. Quattro attualità, un tema di fondo: i minibar come interpretazione di un particolare momento di mercato. Il mese più lento dell'anno, febbraio, eletto a manifesto di nuove operatività e modelli di business per il Mercato del Turismo, tra ristorazione e ospitalità.


Il RHEX ospiterà "Il Nuovo Salone della Ristorazione e dell'Ospitalità" dal 23 al 26 febbraio 2013. Presente in stand, Federalberghi distribuirà gratuitamente il numero di febbraio di Turismo d'Italia - la rivista dell'ospitalità e organo ufficiale dell'associazione - al cui interno sarà presente uno speciale dedicato ai frigobar. Queste sono sinergie che garantiscono alla mia società, Fas Italia, importanti finestre d'opportunità: un redazionale dedicato ai minibar e la presenza di alcuni prodotti Fas Italia direttamente in RHEX grazie alla partecipazione come espositore di Breakfast Point (padiglione C3 Stand 73).

Questo è lo scenario che, una volta ancora, conferma quanto affermo da tempo: la crisi può essere interpretata come un'opportunità. Perché questo sia possibile a monte deve esserci un riferimento in grado d'interpretare correttamente, senza induzioni di parte, le attualità di un mercato difficile. L'interpretazione fine a se' stessa però lascia il tempo che trova senza una chiave adeguata che a mio avviso, in questo caso, è il ruolo di un prodotto sottovalutato nella sua scontatezza, il frigobar.

DAI GRANDI SCENARI DI MERCATO AL DETTAGLIO DI UNA STANZA
Quando l'interpretazione delle attualità di mercato trovano concretezza nel lavoro quotidiano di un operatore di settore.

Nel corso degli ultimi anni, Federalberghi ha dimostrato con i fatti cosa significa essere un'associazione di categoria presente sul territorio. Senso d'appartenenza, iniziativa propositiva, non solo anticipando o reagendo alle grandi novità del Mercato del Turismo ma anche dando spazio e sostanza a tutti quei dettagli che definiscono il lavoro quotidiano degli albergatori. La forte risposta alla Tassa di Soggiorno,  l' informazione puntuale sui defibrillatori dae, l'attenzione senza preconcetti alle diverse opportunità di mercato in tempo di crisi, non definiscono l'utilità pratica di Federalberghi in quanto riferimento di settore ma ne dimostrano lo spessore se non l'assenza di limiti dovuti a trasversalità d'interessi. Certo, per un albergatore è utile sapere che: ci sono buone possibilità di fare affari anche con mercato a tratti scoraggiante; c'è un'attenzione oggettiva su leggi, direttive, certificazioni sempre tradotte in notizia tempo reale; c'è una chiara volontà di guardare avanti propositivi. La pratica quotidiana, il territorio in cui si propone un albergatore, però richiede, oltre all'interpretazione del mercato, anche un'ottimizzazione delle risorse a disposizione. Possiamo tradurre il tutto in un'affermazione: la cura del dettaglio è il valore aggiunto necessario per fruttare le opportunità offerte dal mercato.

L' IMMAGINARIO DELL' OSPITALITA'
Ci sono servizi talmente diffusi nelle strutture alberghiere che perdono di valore e di considerazione semplicemente per il fatto che devono esserci.

Il servizio minibar per le sue implicite caratteristiche culturali è testimonial d'eccellenza di una categoria di servizi deprezzati e mal considerati perché considerato ormai servizio base che DEVE esserci. La disponibilità di questo tipo di servizi è un investimento continuo per l'Albergatore: ore di lavoro dedicate alla scelta del prodotto, alla qualità del servizio, alla manutenzione; investimenti di liquidità per l'acquisto e la garanzia del servizio. Qui il testimonial è il minibar. Parliamone. Un servizio minibar dovrebbe essere silenzioso, duraturo nel tempo, integrato nel design della camera e con prodotti adeguati all'esigenza - o non esigenza - dell'ospite. L'acquisto di servizi adeguati alle necessità della struttura è solo l'inizio. L'Albergatore considera la collocazione dei minibar nelle stanze, le ore di lavoro del suo personale per la gestione del servizio: manutenzione, pulizia, rifornimento.. tutte attività che l'ospite non percepisce perché dal suo punto di vista il minibar è un frigorifero, un contenitore a cui dedicare attenzione con riserva, perché ogni bevanda o snack servita aumenta il conto finale del soggiorno. Per cambiare questo approccio dovremmo quindi rivoluzionare l'immaginario dell'ospite. Il minibar - oggi visto come un mini frigo che sa tanto di piccola cassaforte di prodotti preziosi - deve tornare ad essere considerato "solo" un servizio utile.

LA CURA DEL DETTAGLIO
Il sentiment dell'ospitalità oggi è vissuto dall'ospite come l'esigenza di non sentirsi in difetto per limiti di portafoglio causati da percezioni di recessione sociale. Sta all'Albergatore tradurre questa esigenza in un soggiorno piacevole.

L'ospite di una struttura ricettiva ha cambiato abitudini. Lo sappiamo bene. Un operatore nel settore delle forniture alberghiere è anch'esso ospite quando viaggia per vacanza, se non per lavoro. L'esigenza di un albergatore però è sempre la stessa, riempire le stanze: crisi o non crisi ci sono conti da far quadrare e business da gestire. Il minibar traduce, nei suoi limiti d'impiego e di percezione, una tendenza al risparmio oggi più accentuata che in passato. Non giriamoci intorno: siamo tutti più attenti ai centesimi. Il testimonial di una categoria di servizi che DEVONO esserci non può essere ignorato, non proposto o svalutato nella sua offerta, dunque richiede investimenti più invasivi nell'economia di gestione di una struttura perché rende di meno. Non è forse il caso di reinterpretare il suo ruolo chiave nell' "economia di una stanza" ? Un servizio che DEVE esserci, com'è di fatto un minibar può diventare testimonial di ben altra categoria, quella del passaparola d'apprezzamento per quell'albergo lì, dove c'è quel servizio minibar che ho ancora stampato in testa. Il minibar ha una potenziale unico: che sia apprezzato o no, attira l'attenzione, sempre. La cura del dettaglio è la chiave quando interpreta il sentiment dell'ospite non quando gli si contrappone. Questo discorso copre diversi aspetti del servizio minibar - il design, l'accessibilità, i prezzi dei prodotti serviti, la qualità, l'assistenza - che tutti insieme riassumono un servizio proposto per non fare sentire a disagio l'ospite ma per stupirlo piacevolmente senza il "retrogusto amaro" dell'immagine d'un frigo che minaccia il portafoglio o, peggio ancora, ne mostra i limiti.


Approfondimenti:

ImpresaHotel, al servizio degli albergatori
Ufficio Stampa Fas Italia