24 Febbraio 2006

Alessandro Mirri

Archivio

Wikipedia: attacco all'Enciclopedia Libera?
Wikipedia è affidabile. Wikipedia non è affidabile. Wikipedia riporta contenuti di ottimo livello. Wikipedia contiene informazioni di basso spessore. Wikipedia è la straordinaria esperienza della…

Wikipedia è affidabile. Wikipedia non è affidabile. Wikipedia riporta contenuti di ottimo livello. Wikipedia contiene informazioni di basso spessore. Wikipedia è la straordinaria esperienza della circolazione del libero sapere. Wikipedia è un contenitore d’informazioni facilmente soggetto a sfregi. Queste sono solo alcune delle affermazioni che girano nella Rete via blog, portali informativi, testate giornalistiche riguardo uno dei più straordinari progetti collettivi della storia di Internet.

Oggi Wikipedia è fonte di preoccupazione per i politici nostrani impegnati nella campagna elettorale per le Politiche del 9 e 10 Aprile. Politici la cui attenzione è stata risvegliata dall’eco di casi come quello di John Seigenthaler, uno dei personaggi simbolo della cultura politica americana del secolo scorso (XX), per scoprire che anche alcuni dei profili presenti su it.wikipedia.org sono stati oggetto di azioni di “edit war“.

Wikipedia è un progetto troppo importante per la libera circolazione della Cultura da pensare di poter sviluppare un intervento (opinionistico) competente e di spessore senza ricorrere al contributo di chi è coinvolto in prima persona collaborando attivamente al progetto. Il post di oggi sarà seguito da altri, quanti non lo so, con l’intenzione dichiarata di affrontare “voce per voce” tutti gli argomenti proposti nell’abstract di presentazione, seguendo il tema “punto di domanda” del titolo: attacco all’Enciclopedia Libera?

Chi si aspetta una presa di posizione aprioristica su Wikipedia, commenti di parte, opinioni non documentate, può anche smettere di continuare a leggere. E’ mia intenzione affrontare il tema “Wikipedia” nei limiti della mia competenza, fermandomi per “cedere il passo” agli esperti: momento in cui il mio ruolo sarà quello di proporre delle domande guida al fine di mantenere la rotta sulla linea della traccia proposta.

Non so quale sarà (e se ci sarà) la disponibilità dei Wikipediani. Può essere che il prossimo Intruder dedicato a questo tema verrà pubblicato Lunedì prossimo o tra due mesi. L’importante è aver lanciato l’iniziativa ed aver comunicato, a chi fosse interessato a dare un contributo, che il tema verrà trattato senza “peli sulla lingua“, toccando argomentazioni delicate e cercando la partecipazione di Terze Parti coinvolte nella concorrenza all’Enciclopedia Libera.

A tal fine sarò supportato, nei tempi /modi e disponibilità che mi offrirà, da Luca Oliverio, Responsabile del progetto www.comunitazione.it, la Comunità della Comunicazione – communication partner di The Intruder News che fornirà, assieme a www.comunicati-stampa.com, il supporto necessario alla veicolazione del tema.

Perché Wikipedia e perché proprio ora? Alcuni Wikipediani come Frieda e Stevenworks hanno gli elementi per fornire una “prima risposta“. Il sasso è lanciato.

Alessandro Mirri

MD AMN e ideatore di The Intruder News. Copywriter, comunicatore, esperto di article marketing e trading d’informazione. Creatore e Brand Manager di ADV Magazine nel 2004, mi occupo della pianificazione di campagne informative dalla creazione del gruppo di lavoro alla gestione del flusso di comunicazione, tra article marketing e comunicazione in azione.