Il mondo del clubbing oggi è l’assenza dei set live, del floor, del contatto, delle serate nei club . A Roma, una delle capitali europee della musica elettronica, questa è una mancanza che pesa, si sente, anche sulle produzioni. Oltre che per le inevitabili ripercussioni economiche sul settore del clubbing e sul comparto dell’Intrattenimento, le produzioni musicali al tempo del covid sono differenti perché l’ispirazione arriva da prospettiva inedita. Cosi anche per Sirocco e Zefiro, i venti del clubbing sulla pandemia. Sirocco. Lo scirocco magrebino, l’Euro greco e romano, il vento caldo che scorre dall’aurora. Zefiro. Il vento moderato, a volte freddo e mutevole eppure saldo nella sua promessa, il vento che anticipa la primavera, l’araldo del cambiamento.

Vespa Ad Personam: quando Corradino d'Ascanio...
Può un libro ispirare una o più generazioni, tramandando concetti, idee, ideali, quando non un pensiero filosofico o un intero nuovo sistema matematico e logico come ad esempio accadde per l'algebra booleana? La risposta è Si. Ma anche No, oppure Ni. Non in assenza di tracce, sementi, accenni d'onda non necessariamente (anzi quasi mai) concentrate in uno stesso luogo se non epoca. I tempi devono essere maturi.

Quando un problema è oltre le tue possibilità che fai? Provi a frammentarlo, suddividerlo in micro problemi alla tua portata e ad ognuno di essi, se possibile, gli dedichi “expertise” dedicata. L’expertise in questo caso è il talento proprio di chi sa ascoltare la propria contemporaneità e grazie ad essa imparare a guardare con gli occhi degli altri.

Le idee, che trattino d’innovazioni o di radici, nascono sull’onda di problemi insoluti. Se poi l’approccio al problema è di quelli per cui bussole, mappe, architetture / artefatti d’ esperienze generazionali pregresse hanno valore tendente a zero…

Nessun esercito può resistere alla forza di un’idea il cui momento è arrivato.
Victor Hugo

Accadeva come nel caso di The Inmates Are Running the Asylum: Why High-Tech Products Drive Us Crazy and How to Restore the Sanity (1998) di Alan Cooper, uno dei creatori del Visual Basic, il cui titolo nella versione italiana fu sintetizzato (quasi spregiato) in Il disagio tecnologico. In quel libro venne utilizzato per la prima volta il termine Persona, inclusivo del suo concetto ispirante (user persona About Face 1995), da cui trae modello marketer quel buyer persona d’attualità applicabile a qualsiasi comparto di riferimento: è possibile agire su un insieme di persone solo nel momento in cui questo insieme è trattato alla stregua di un “individuo” e da esso sia possibile risalire ad un “individuo verosimile” con cui interagire.

user personas
customer vs. user personas
Il genio inglese rende più grossolano e naturale tutto ciò che sente. Il genio francese assottiglia, semplifica, logifìca (logicizza), ripulisce (orna). Il genio tedesco mescola, rende possibile (media), rende intricato (imbroglia), e morale (moralizza). Il genio italiano ha fatto l’uso di gran lunga più libero e più delicato di quello che aveva ricevuto dagli altri e ha introdotto cento volte di più di quello che ha preso: come il genio più ricco, che più aveva da regalare.
Friedrich Wilhelm Nietzsche

Persona, user persona, customer/buyer persona: un contrappasso (senza pena) culturale che in Italia fu seminato per la prima volta, senza associazione di termini, da un italiano appena subito dopo la fine della seconda guerra mondiale. Una storia che non conoscevo. Una bellissima storia in Pillole di Arboricoltura raccontata in pieno lockdown prima ondata: era il 14 aprile quando Francesco G. Caolo e diversi altri professionisti della comunicazione coniarono con i fatti, con la loro quotidiana attitudine all’uso della rete – parte imprescindibile dell’essere comunicazione – un termine forte di un unico diritto d’autore, quello etimologico: forma mentis.

La non conoscenza di un termine, così come definito dalle esperienze culturali che lo hanno generato assegnandogli contesto e significato, non impedirono a Corradino d’Ascanio di anticipare decenni proponendo con i fatti l’interazione naturale tra due “termini manifesto” d’idee a misura di contesto ed esigenza: problem solving e buyer persona.

… La Piaggio, pochi lo sanno, durante la seconda guerra mondiale era leader nella costruzione di aerei da guerra. Finita la guerra Enrico Piaggio di cosa si rese conto? che c'era bisogno di un mezzo a due ruote per le persone che non potevano permettersi un'auto ma volevano qualcosa in più di una bicicletta, quindi chiese la progettazione di un motociclo. Il primo motociclo progettato fu questo ma Enrico Piaggio non ne fu soddisfatto, allora chiese aiuto proprio a Corradino d'Ascanio. Corradino d'Ascanio che era un esperto di aeronautica, odiava le moto, e questo rende ancora più singolare questa storia. Grazie alle sue intuizioni riuscì a progettare questa. La Vespa…

Il problem solving di Corradino d’Ascanio per Vespa raccontato da Francesco Caolo nel suo speech Comunicare l’Albero al tempo dei Social Network e, non è fuori contesto aggiungere e rimarcare, e al tempo della quarantena nazionale:

Aggiornamenti:

  • 20 novembre 2020 { la storia del problem solving attuato da Corradino D’Ascanio quale incipit ispirante del caso di studio Comunicare l’Albero scritto da Francesco G. Caolo: un primo articolo che anticipa il tema dedicato al concept di marketing influencer. }
Alessandro Mirri

MD AMN e ideatore di The Intruder News. Copywriter, comunicatore, esperto di article marketing e trading d’informazione. Creatore e Brand Manager di ADV Magazine nel 2004, mi occupo della pianificazione di campagne informative dalla creazione del gruppo di lavoro alla gestione del flusso di comunicazione, tra article marketing e comunicazione in azione.