Disclosure QAnon, 8chan: il sito estremista che non è mai scomparso dalla rete
Come può tornare qualcosa che non è mai scomparso? Dal whois del nome dominio di un link fonte 8Chan presente nella cache di Google relativa alla pagina di un sito, Disclosure, chi cerca trova? Più fonti indipendenti avevano indicato la presenza in rete di diverse manifestazioni correlabili al sito estremista 8Chan anche durante il periodo in cui era stato dichiarato offline?

Il 25 agosto 2020 Boldly in Confirmed, 8chan owner also hosts key QAnon site – articolo da cui è ripresa l’immagine di copertina – riportava: “Nuove evidenze suggeriscono che QAnon, il fenomeno online di destra che ha avuto origine dall’imageboard 4chan e successivamente in 8chan (rebrandizzato 8kun) sia gestito dal controverso Jim Watkins“. La pagina di Wikipedia dedicata alla storia del sito estremista 8Chan informa che “dopo essere stato chiuso nell’agosto 2019, il sito è stato ribrandizzato come 8kun ed è stato rilanciato nel novembre 2019“. Fonte della notizia wiki è un articolo pubblicato sul New York Times (NYT) del 4 novembre 2019 ma due copie cache di Google aprono nuove questioni relative alle possibili manifestazioni 8chan.

8chan venne chiuso nell’agosto del 2019 “come conseguenza della Strage di El Paso del 3 agosto 2019 e della Strage di Dayton il sito è stato rimosso dalla rete il 5 agosto 2019“, ricorda Wikipedia non specificando come fosse avvenuta la “rimozione”. Per stessa dichiarazione del primo operatore dell’originale 8chan:

"In seguito alla tragedia diverse realtà del mondo online, inclusa Cloudflare, presero posizione contro 8chan contribuendo così ad affossarlo, anche se il suo numero uno Jim Watkins ha dichiarato che la decisione di rendere il sito non più raggiungibile è stata del tutto volontaria." - Punto Informatico

Il 19 ottobre 2020 Brian Krebs – giornalista investigativo esperto in crimini informatici – pubblicava KrebsOnSecurity QAnon/8Chan Sites Briefly Knocked Offline:

L’intervallo di indirizzi IP nella parte in alto a destra di questa mappa dei siti correlati a QAnon e 8kun – 203.28.246.0/24 – è assegnato a VanwaTech e questa sera è andato brevemente offline. Fonte: twitter.com/Redrum_of_Crows
Un gran numero di siti 8kun e QAnon correlati (vedi mappa sopra) sono collegati al Web tramite un unico provider Internet a Vancouver, nello stato di Washington, chiamato VanwaTech (alias "OrcaTech"). I precedenti appelli a VanwaTech per disconnettere questi siti sono caduti nel vuoto, poiché il proprietario dell'azienda Nick Lim avrebbe collaborato con gli amministratori di 8kun per mantenere i siti online in nome della protezione della libertà di parola. [ ... ] 8chan, ribattezzato 8kun lo scorso anno, è stato collegato al suprematismo bianco, neonazismo, antisemitismo, sparatorie multiple di massa ed è noto per ospitare pornografia infantile. Molti provider internet hanno ostracizzato il sito perché gli autori delle tre sparatorie di massa del 2019 avevano pubblicato i loro manifesti su 8chan e trasmesso in streaming gli omicidi in tempo reale.

Cercando informazioni di attività riconducibili al movimento QAnon – in relazione alle recenti elezioni USA che hanno portato alla vittoria Joe Biden – ci furono due pagine servite dai risultati di ricerca di Google che attirarono la nostra attenzione e che aprirono nuove questioni relative alle possibili manifestazioni 8chan durante il disimpegno formale di provider come Cloudflare.

La ricerca fu semplificata dal supporto dichiarato di quel movimento al presidente uscente Donald J. Trump e dall’abitudine di simpatizzanti e affiliati di utilizzare il nick qanon affiancandolo a numeri o date. Il secondo 26 aprile lo abbiamo trovato cercando QAnon 26 aprile Disclosure e arrivando così allo spot 2020 di Disclosure su facebook (fb). Lo spot 2019 su fb è trovabile utilizzando il search del profilo.

Tra novembre e dicembre abbiamo effettuato alcuni whois utilizzando servizi gratuiti online accessibili a tutti e con risultati già memorizzati da Google.

WHOIS è un protocollo che permette di cercare online informazioni su uno specifico indirizzo IP o DNS: registrante, provider, informazioni di contatto e altro.

Il whois del nome dominio della fonte 8chan linkata sul primo 26 aprile pubblicato da Disclosure:

8ch [.] net
whois.
Dates 7,553 days old
Created on 2000-03-01
Expires on 2021-03-01
Updated on 2020-09-02
Registrar Epik, Inc.

Tech Contact Privacy Administrator
Anonymize, Inc.
704 228th Ave NE,
Sammamish, WA, 98074, us

IP Address 203.28.246.1 - 45 other sites hosted on this server
IP Location United States Of America - Washington - Vancouver - Vanwatech
ASN United States Of America AS398088 VANWATECH, US (registered Oct 28, 2019)

La copia cache del secondo 26 aprile invece c’informava di un’importante novità: il nome del link fonte riportato nella pagina offline passò da 8chan a 8kun esattamente due mesi prima dell’articolo del NYT:

Il whois del dominio correlato alla fonte 8kun del secondo 26 aprile:

8kun [.] top
whois.
Created on 2019-11-14
Expires on 2020-11-14
Updated on 2020-07-16
Registrar Eranet International Limited

Tech Contact REDACTED FOR PRIVACY
Is It Wet Yet, Inc.
REDACTED FOR PRIVACY
REDACTED FOR PRIVACY
REDACTED FOR PRIVACY

IP Address 203.28.246.1 - 45 other sites hosted on this server
IP Location United States Of America - Washington - Vancouver - Vanwatech
ASN United States Of America AS398088 VANWATECH, US (registered Oct 28, 2019)

Il whois del dominio correlato all’8kun segnalato in rete come ufficiale:

8kun [.] net
whois.
Created on 2019-09-11
Expires on 2021-09-11
Updated on 2020-01-10
Registrar c/o RespectMyPrivacy, LLC

Tech Contact
Domain Administrator Number 49981
c/o RespectMyPrivacy, LLC
1540 INTERNATIONAL PKWY STE 2000,
LAKE MARY, FL, 32746-5096, us

IP Address
203.28.246.1 - 45 other sites hosted on this server
IP Location
United States Of America - Washington - Vancouver - Vanwatech
ASN United States Of America AS398088 VANWATECH, US (registered Oct 28, 2019)
Internet contiene informazioni, la sua mission non è servire la verità ma condividere informazioni connettendo le persone dietro i computer. Sta alle persone setacciare, valutare e interpretare (soppesare) e non fermarsi: le informazioni trovate sono complete? Potrebbe mancare qualcosa?
the social dilemma

Intruder Legacy

La firma che riunisce più copywriter, redattori e blogger per approfondire e dare spessore a tematiche d’interesse, anche su segnalazione degli utenti del sito. Gli articoli firmati Intruder Legacy non sono mai scritti da una sola persona: redazionali e articoli in generale sono passibili di revisioni nel tempo e sono il prodotto di un impegno formale ad affrontare un argomento in modo oggettivo ed esauriente.