fbpx

Colonial Pipeline: notifica ai residenti del Maine su conseguenze attacco ransomware

Share on facebook
Share on twitter
Share on print

Sono trascorsi più di tre mesi dall’attacco ransomware alla Colonial Pipeline e solo il 13 agosto la company notifica il databreach al Procuratore generale del Maine relativo alla compromissione delle informazioni sensibili di 5810 persone. La notifica pubblicata dall’Office of the Maine Attorney General è accompagnata da un modello informativo per i residenti interessati nel Maine. “Dear Sample A. Sample:” – intesta la copia – “Come saprai, la Colonial Pipeline Company ha recentemente subito un incidente di sicurezza informatica. Dopo essere venuti a conoscenza del problema, abbiamo adottato misure per comprenderne la natura e la portata e per proteggere i nostri sistemi“.

Sulla base della nostra indagine” – continua il modello – “abbiamo recentemente appreso che l’incidente ha colpito alcuni delle tue informazioni personali. Il 6 maggio 2021, una terza parte non autorizzata ha acquisito determinati record archiviati nei nostri sistemi. I record interessati contenevano alcune informazioni personali, come nome e congome, informazioni di contatto, data di nascita, documenti d’identità rilasciati dal governo (come previdenza sociale, ID militare, codice fiscale e numero di patente di guida) e informazioni relative alla salute (comprese le informazioni sull’assicurazione sanitaria). Non tutte queste informazioni sono state compromesse.“.

La company così s’impegna a coprire per due anni “i servizi di ripristino dell’identità e del monitoraggio del credito percepito“, informando l’utenza dei diritti garantiti dalla legge statunitense riguardo l’erogazione di un credito gratuito sulle relazioni annuali coperte dall’Annual Credit Report: “ti incoraggiamo a vigilare sui tuoi estratti conto e a monitorare i tuoi rapporti di credito gratuiti“. Si tratta di un importante impegno formale assunto dalla company in un periodo d’intensa attività dei collettivi ransomware, alcune delle quali sembrerebbero riconducibili alla Russia, che contro ogni etica hanno tra gli obiettivi statunitensi anche infrastrutture di servizi essenziali come le strutture sanitarie.

“A meno di 24 ore dalla notifica del provvedimento la Procura di Roma ha fatto un passo indietro e, in tempi …

Percezione pandemia: Olanda

La percezione spinta da chi propaga l’irrealtà di costrizioni inopportune per fronteggiare la diffusione di varianti Covid si scontra non solo …

A bit of Epik Facts

“Una violazione come questa costringerà alcuni di questi attori a trovare fornitori di sicurezza al di fuori del Nord America” per …

Il titolo è parte del Comunicato di redazione Open del 21 settembre conseguente le intimidazioni di cui è stato oggetto David …

:
The Intruder News ( Intruder ) utilizza cookie di terze parti per garantire la sicurezza del sito e per fornire all'utente la miglior esperienza di navigazione possibile. I dati sono raccolti in forma anonima e in norma al Regolamento Ue (RGPD) in materia di protezione dei dati personali. Continuando ad utilizzare l'Intruder dichiari di aver preso visione della nostra informativa sulla privacy
ok
The Intruder News