fbpx

Le dichiarazioni “attuali” attribuite a Micheal Levitt: Lindau Debate giugno 2020

Share on facebook
Share on twitter
Share on print

Il 18 agosto sono diffusi in rete articoli relativi ad una dichiarazione di Michael Levitt con riferimenti alla fonte the italian tribune, 5 gennaio 2021, e ad un video dibattito del 28 giugno 2020. La tendenza si rinforza nei giorni seguenti per poi sfociare in trend serale su Twitter nella giornata di ieri in hashtag #PremioNobel. Citazioni dell’articolo nei limiti dei 500 caratteri simili a “Michael Levitt, che é stato professore di biologia strutturale alla Stanford University e premio Nobel per la chimica nel 2013, ha denunciato la reazione epidemiologica alla pandemia come una “situazione vergognosa per la scienza“, accompagnati da screen delle fonti che hanno ribattuto l’originale.

Tra le più citate, MAG24.es del 18 agosto che apre con un “tratto da the italian tribune” senza link all’articolo del 5 gennaio, per poi continuare con l’introduzione sulle qualifiche di Levitt. Nel paragrafo successivo, MAG prosegue linkando la video conferenza in cui Levitt affermerebbe “The level of stupidity going on here is amazing“: DEBATE(2020) Corona – The Role of Science in Times of Crisis, riuniva, oltre a Michael Levitt: Peter C.Doherty – Microbiologia e Immonologia, Melbourne; Alice Fletcher-Etherington – Medical Research, Cambridge; Saul Permutter – Dipartimento di Fisica, California; Enrique Lin Shiao – Assegnista (dottore) di ricerca, Berkley, in people – Doudna Lab.

Il ripetitore dell’originale, noto in disinformazione politica, attribuisce il seguente passaggio a un intervento del nobel nel dibattito: “Non si tratta solo di combattere un virus che è esattamente pericoloso quanto l’influenza, ma anche di evitare il danno economico che ogni paese ha causato se stesso tranne la Svezia“. L’attribuzione è artefatta. Levitt, come spiega anche nei suoi interventi, analizzando i casi Covid dal gennaio 2020 riteneva che la pandemia fosse simile ad una forte influenza virale contenibile senza lockdown ma non senza misure di contingentamento; contenibile, dichiarava nel marzo 2020, “specialmente nelle aree in cui sono in atto ragionevoli misure di allontanamento sociale“.

Nota sull'uso disinformativo del lavoro di Micheal Levitt. 21 Aprile 2021, affaritaliani.it pubblica un articolo che smentisce l'efficacia dei lockdown: " I dati mostrano che sotto i 65 anni di età non c’è mai stata in Italia una vera emergenza, perché tutto l’aumento di mortalità era ed è anche oggi sempre sopra i 65 anni.La fonte dei dati più qualificata al mondo è oggi probabilmente il gruppo all’Università di Stanford, coordinato dal Premio Nobel per la Chimica e docente di Biologia Computazionale Michael Levitt. Draghi conosce questo studio o sente solo i nostri virologi televisivi e il CTS che ripete le stesse cose?". Lo stesso giorno alle 12:00 ISS ultima l'aggiornamento nazionale, pubblicato il 23 aprile (PDF): "Si osserva un aumento della letalità con l’aumentare dell’età dei pazienti e una letalità più elevata nei soggetti di sesso maschile a partire dalla fascia di età 30-39 anni".

“A meno di 24 ore dalla notifica del provvedimento la Procura di Roma ha fatto un passo indietro e, in tempi …

Percezione pandemia: Olanda

La percezione spinta da chi propaga l’irrealtà di costrizioni inopportune per fronteggiare la diffusione di varianti Covid si scontra non solo …

A bit of Epik Facts

“Una violazione come questa costringerà alcuni di questi attori a trovare fornitori di sicurezza al di fuori del Nord America” per …

Il titolo è parte del Comunicato di redazione Open del 21 settembre conseguente le intimidazioni di cui è stato oggetto David …

The Intruder News ( Intruder ) utilizza cookie di terze parti per garantire la sicurezza del sito e per fornire all'utente la miglior esperienza di navigazione possibile. I dati sono raccolti in forma anonima e in norma al Regolamento Ue (RGPD) in materia di protezione dei dati personali. Continuando ad utilizzare l'Intruder dichiari di aver preso visione della nostra informativa sulla privacy
ok
The Intruder News