fbpx

FTC e EDPB, WhatsApp?

Share on facebook
Share on twitter
Share on print

La notizia nota è che WhatsApp Ireland Limited, sussidiaria WhatsApp Inc. (sub. Facebook), è stata sanzionata dall’Autorità whatcdog europea per 225 milioni di euro a causa di violazioni sul GDPR. Il 20 agosto la European Data Protection Board (EDPB) decideva in merito e mercoledì 1 settembre rendeva noto: “Ho preso questa decisione in qualità di Decision-Maker per la Commissione” – riporta l’introduzione al documento EDPB sottoscritto da Helen Dixon – “a seguito di un’indagine, condotta ai sensi della Sezione 110, Legge del 2018, in merito alla questione della conformità o meno da parte di WhatsApp Ireland Limited (“WhatsApp”) agli obblighi di cui agli artt. 12, 13 e 14 del GDPR“.

Il giorno prima della decisione, 19 agosto, la Federal Trade Commission (FTC) presentava una denuncia contro Facebook per violazione delle antitrust federali “dopo che il tribunale aveva precedentemente respinto la prima denuncia della FTC contro Facebook a giugno per non aver fornito prove sufficienti per sostenere il suo caso“. Il capo d’accusa si riferisce al monopolio di mercato ottenuto da Facebook con “condotta anticoncorrenziale e metodi di concorrenza sleali” attraverso l’inglobamento dei concorrenti Instagram e WhatsApp e l’imposizione agli sviluppatori di app di “restrizioni anticoncorrenziali per impedire loro di minacciare il dominio di Facebook“.

La notizia sulla decisione dell’Autorità watchdog viene affiancata in Italia da una non-notizia sulle vulnerabilità dell’app WhatsApp rivelate ieri dal Check Point Research (CPR): “Il problema che è stato corretto e rimane teorico, per poter essere sfruttato avrebbe richiesto passaggi complessi e un’ampia interazione dell’utente“. La non notizia sta nelle tempistiche di divulgazione: la scoperta risale al 2020 e venne comunicata da Check Point a WhatsApp il 10 novembre 2020. “WhatsApp ha confermato di non avere prove di abuso relative alla vulnerabilità” e riconoscendo il problema, lo ha corretto a partire dalla versione 2.21.1.13 che dispone di “due nuovi controlli sull’immagine sorgente“.

“A meno di 24 ore dalla notifica del provvedimento la Procura di Roma ha fatto un passo indietro e, in tempi …

Percezione pandemia: Olanda

La percezione spinta da chi propaga l’irrealtà di costrizioni inopportune per fronteggiare la diffusione di varianti Covid si scontra non solo …

A bit of Epik Facts

“Una violazione come questa costringerà alcuni di questi attori a trovare fornitori di sicurezza al di fuori del Nord America” per …

Il titolo è parte del Comunicato di redazione Open del 21 settembre conseguente le intimidazioni di cui è stato oggetto David …

:
The Intruder News ( Intruder ) utilizza cookie di terze parti per garantire la sicurezza del sito e per fornire all'utente la miglior esperienza di navigazione possibile. I dati sono raccolti in forma anonima e in norma al Regolamento Ue (RGPD) in materia di protezione dei dati personali. Continuando ad utilizzare l'Intruder dichiari di aver preso visione della nostra informativa sulla privacy
ok
The Intruder News